Costruzione Artificiali Artigianali

chi sono...

Il mio nome è Gianluca Bosio e sono nato a Novi Ligure nel 1978, in provincia di Alessandria. Benché il nome di questa cittadina possa far pensare ad una località sul mare della Liguria in realtà si trova alle pendici dell’appennino ligure sul versante piemontese. Da qui il mare dista pochi chilometri ma la mia passione per la pesca nasce nelle acque dolci che scorrono in questa zona; sui fiumi quali lo Scrivia, il Lemme, il Borbera e molti altri, a partire dai piccoli torrenti appenninici che nascono a 1000 metri sul monte Tobbio, sul Giarolo e sull’Antola, fino ad arrivare ai principali affluenti del Po quali l’Orba, il Tanaro ed Il Bormida. Cercherò in queste pagine di raccontarvi le caratteristiche di questi corsi d’acqua, le tecniche ed i periodi nei quali affrontarli ovviamente secondo il mio punto di vista e la mia esperienza.

pesca trota gigante

La varietà di acque locali mi ha permesso di cimentarmi nelle più svariate tecniche di pesca, alla ricerca  della piccola trota autoctona nei torrenti o dei grossi Siluri stanziali nel Tanaro. Posso dire di averle provate tutte ma la tecnica che più si avvicina al mio modo di vivere la pesca è lo spinning, attivo e dinamico, dove il momento dell’abboccata si trasforma in una scarica di adrenalina e la sensazione di tenere un bel pesce con una canna leggera e maneggevole è qualcosa di impagabile, infine una bella foto ed il rilascio sono le soddisfazioni  migliori per poi  salutare il pesce con la speranza di ritrovarlo il prossimo anno più grosso e più astuto.

Lo spinning per me non è solo una tecnica di pesca ma uno stile con il quale non solo si cattura il pesce ma ci si immerge nella natura ci si confonde in se stessa fino a diventarne tutt’uno. Forse non sempre si allama qualche bel pesce ma lo spirito di questa pesca non stà solo in questo ma nel respirare i momenti che precedono l’abboccata che ci potrà portare al recupero di un pesce o anche al solo vederlo saltare fuori dall’acqua per poi slamarsi ed essere soddisfatti lo stesso pensando, "questa volta hai vinto tu".

Dall’amore per lo spinning nasce la passione per la costruzione di artificiali, studiati e nati per le acque che frequento, adattati al tipo di pesce ed alle varie situazioni stagionali. Ho constatato personalmente  che artificiali realizzati ad hoc per uno scopo e nati in un ambiente sono assolutamente più redditizi che altri commerciali, magari di fabbricazione cinese, dove sicuramente chi li ha studiati e realizzati non conosce le peculiarità di particolari fiumi e mal si adattano a questi. E poi è inutile che vi dica che catturare un pesce con una propria creazione suscita una soddisfazione doppia rispetto ad una cattura con artificiali commerciali.